management-operations

 

 

Gli utenti si fanno ancora molto condizionare dai canali offline. L’influenza principale proviene, infatti, per il 30% da conoscenti e familiari.
Seguono le OTA ( i famosi grandi partner che devono essere trattati coi guanti bianchi … ) con il 27% e subito dopo troviamo Tripadvisor con il 23%.
Questi dati ci fanno capire quali sono i canali da cui un cliente percepisce uno stimolo iniziando o meno a interessarsi alla tua struttura, preferendola magari aquella di un concorrente.

L’affollamento delle offerte in rete  fa aumentare l’importanza dell’ottimizzazione dei siti e della produzione di contenuti di qualità. Se vuoi provocare uno stimolo nell’utente devi renderti visibile e per farlo devi essere ben posizionato nei motori di ricerca, investendo in SEO e campagne pay per click.

Gli utenti sono esperti, padroneggiano tutte le fasi di booking e prenotazione e quando lo fanno si sentono sicuri di non correre nessun rischio perché prima hanno scrutato la rete in cerca di recensioni, comparando prezzi e vagliando alternative.

E’ necessario essere proattivi cercando di presidiare i canali digitali e facendo trovare all’utente le risposte alle sue domande.

Attenzione, perché l’utente potrebbe visitare i siti di altri 10 concorrenti prima di decidere di prenotare. Far arrivare il cliente al tuo sito è solo una piccola parte del lavoro da svolgere.

In genere abbiamo tra i 3 e i 7 secondi per indurre il cliente a prendere una decisione.
Come fare? Facendo in modo che il tuo sito risponda velocemente alle seguenti domande:

  •  La struttura ha veramente il valore e il prezzo che sto cercando?
  •  La struttura è veramente vicina ai miei luoghi di interesse?
  •  Il confort della struttura è davvero uguale o superiore al mio solito tenore di vita?

Per riuscire a concludere la vendita non solo hai bisogno di un buon sito, che non sia solo tale ma anche funzionale per l’utente e soprattutto è necessario reclutare potenziali clienti in target con la tua struttura.

Inutile per un albergo 5 stelle, puntare a far arrivare al sito clienti che stanno cercando strutture con livelli e prezzi molto più bassi.
Se il target è conforme al tuo albergo e la piattaforma è ben strutturata, non ti resta che inserire questi piccoli accorgimenti sul tuo sito per concludere la vendita:

  •  I plus della struttura devono essere subito evidenti e trasmessi velocemente all’utente;
  •  Il comfort della struttura deve trasparire immediatamente dalle foto.

E’ importante non tradire le aspettative degli ospiti. Se sei un albergo a 3 stelle, non spacciarti per uno a 5 stelle con servizi che non potrai permetterti. Questo atteggiamento danneggerebbe la tua reputazione;

  •  Dai un’idea immediata sulla posizione della tua struttura, attraverso immagini e mappe;
  •  Semplicità: la navigazione deve essere fluida e lo schermo non deve essere riempito di troppe informazioni;
  •  Anticipa il cliente: rispondi al cliente alle sue domande prima ancora che lui se le ponga. Otterrai stima e credibilità;
  •  Fai vedere al cliente che non hai paura di mostrarti per ciò che sei: le immagini delle camere devono essere di grandi dimensioni, chiare e da diverse angolature.

E’ importante l’analisi di cosa siamo e di come ci vedono, la creazione di un contenuto che sia desiderato dai nostri Prosumer usando 4 elementi:
Content , Audience, Story, Tell

Chi decide il prezzo della nostra camera? e su quali basi avviene questa valutazione?
Nell’odierno web semantico la scelta dipende totalmente dal nostro Ospite, dalle sue percezioni della Struttura e dai servizi che si aspetta di ricevere.

Il concetto di dinamismo si è esteso ben oltre i noti e praticati concetti di Revenue Management ..

Nel quotidiano 3.0 grazie alla totale interconnessione dei dati della rete, sono indispensabili le fasi di ascolto e di analisi dei dati che ci permettono di modellare offerte e servizi sulle qualità percepite dai nostri ospiti.

Una moderna gestione basata sul semplice concetto di capire le necessità ed offrire sempre più Soluzioni e Contenuti.